Laboratorio di musica

Il laboratorio di musica è rivolto ai bambini iscritti alla scuola dell’infanzia di 4 - 5 - 6 anni e viene svolto dalla prof.ssa Giuliana Gallazzi in collaborazione con un’ insegnante interna all’asilo.

Questo percorso annuale nasce dall’obbiettivo di introdurre i bambini al mondo della musica in maniera attiva, attraverso il metodo elaborato dall’Associazione ImmaginArte che permette ai bambini di suonare i vari strumenti ad arco già dai 4 anni di età. Durante il corso, i bambini stessi, contribuiscono alla costruzione del loro personale strumento, scelto tra violino, viola e violoncello, funzionante, con 2 corde intonate, e con il quale si esibiranno al Concerto finale , col supporto dei bambini dell’orchestra  I Piccoli Musici Estensi” della Scuola ImmaginArte. Con questo progetto si vuole inoltre contribuire allo sviluppo neurologico e cognitivo del bambino, oltre che all’attivazione di abilità e capacità che portano ad una maggiore conoscenza di se’ e dello spazio circostante. Infine, è previsto un costante coinvolgimento del corpo, della voce e degli strumenti ritmici. 

Nello specifico, gli obbiettivi didattici sono: sviluppo dell’orecchio ritmico e  melodico, utilizzo dello spazio e coordinamento motorio generale. Sviluppo della memoria melodica, ritmica, cinestesica, linguistica, espressiva. Sviluppo della capacità di attenzione e di concentrazione. Sviluppo della capacità di autocontrollo e della disciplina in relazione al gruppo. Apprendimento dei brani in repertorio specifico. Utilizzo di strumenti ritmici. Uso della propria voce. Sviluppo del linguaggio. Conoscenza degli elementi specifici del linguaggio musicale. Sviluppo della manualità, in particolare uso della motricità fine con esercizi propedeutici alla pratica strumentale. Sviluppo dell’autonomia personale e motoria. Integrazione di bambini diversamente abili. Conoscenza ed uso delle proprie capacità espressive. Integrazione di bambini di diverse etnie. Gratificazione personale. Conoscenza della lettura e della scrittura musicale. Utilizzo dello strumento costruito .

 

Quali sono le modalità di svolgimento?

I bambini partecipano alle lezioni musicali una volta a settimana per fascia d’età. A loro volta, vengono suddivisi in due/tre sottogruppi in modo da facilitare l’apprendimento. Ogni incontro si base su tre punti fondamentali:

·       MEMORIZZAZIONE: tutto quello che viene realizzato durante la lezione è uno stimolo continuo alla memoria. Memorizzare la successione dei movimenti nell’esercizio equivale, per il cervello, ad immagazzinare esperienza, parole, competenze manuali, ritmi o qualunque altro input in ingresso e risponderà in maniera più autonoma. 

·       USO DEL CORPO: è fondamentale che qualunque esperienza percettiva del bambino attraversi completamente il suo corpo perché saranno maggiori le funzioni cerebrali che sono attivate. Le motivazioni, perciò, delle coreografie, sono legate a più elementi e non si tratta soltanto di mero coordinamento motorio.

·       RITMO: avviene per imitazione (più avanti come lettura dei simboli musicali). E’ importante osservare i bambini che talvolta percepiscono correttamente il ritmo, ma non riescono a riprodurlo per una mancanza di controllo manuale; altre volte non lo percepiscono in maniera corretta per mancanza relativa alla percezione sonora. In entrambi i casi, vanno sviluppati esercizi, atti a correggere e /o a migliorare l’immissione ( sento-vedo-tocco-conosco e poi riproduco).